Gavazzi

AB PER L’AZIENDA AGRICOLA GAVAZZI

L’azienda agricola Gavazzi rappresenta un esempio dove natura e tecnologia si alleano per ottenere importanti vantaggi.
Un impianto di cogenerazione operativo 365 giorni all’anno, che genera costantemente valore dagli scarti della produzione agro-zootecnica.

AZIENDA

L’azienda agricola Gavazzi di Casale Cremasco dispone di circa 700 capi, di questi almeno 300 in lattazione e 100 in rimonta.
Fino all’entrata in vigore delle nuove norme in materia di smaltimento dei rifiuti animali questi venivano dispersi nei terreni (circa 60 metri cubi giornalieri di liquami e letame), scelta non più praticabile considerando l’ampiezza limitata delle aree disponibili. Da qui la necessità di puntare su soluzioni alternative.

ESIGENZA

L’obiettivo è quello di sfruttare i reflui derivanti dall’allevamento zootecnico di bovini per ottenere energia elettrica e termica tramite un impianto di cogenerazione alimentato a biogas. La cessione in rete dell’energia elettrica permette di ottenere significativi benefici economici, mentre l’energia termica è utilizzata per riscaldare il biodigestore e per altre necessità della filiera zootecnica.

SOLUZIONE

Presso l’azienda Gavazzi è stato installato un modulo di cogenerazione della Linea Rossa, apposita tecnologia messa a punto da AB per essere alimentata con biogas prodotto da reflui animali. Nel caso specifico un modulo Ecomax® 1 LINEA ROSSA con potenza 100 kW. L’impianto è in grado di erogare annualmente fino a 80.000 kW di energia elettrica e 1.024.000 kWh di energia termica.