19 Settembre 2018

Riso Scotti, l’eccellenza italiana del riso, sceglie l’efficienza energetica di AB

Continuare a crescere a livello nazionale ed internazionale mantenendo ben saldi i principi dell’alta qualità attraverso una politica “green” legata all’efficienza energetica: questi i comuni denominatori di due aziende come AB e Riso Scotti, leader nei loro rispettivi settori.  In considerazione degli elevati consumi di energia elettrica e termica richiesti dai processi produttivi e nell’ottica di una razionalizzazione nell’utilizzo delle fonti di energia fossile, con conseguente risparmio economico e miglioramento della condizione ambientale relativamente ai gas serra, Riso Scotti, gruppo leader nell’alimentare industriale risiero europeo, ha deciso di installare un impianto di cogenerazione per la produzione di energia elettrica e termica, che è stato inaugurato a dicembre dello scorso anno, presso lo stabilimento di Pavia.

Le aziende di questo settore sono grandi “consumatrici” di energia termica ed elettrica all’interno della loro filiera con importanti ricadute sia a livello di costi che sull’ambiente; la cogenerazione è quindi la soluzione ideale per far fronte alle esigenze di queste realtà.  Riso Scotti è la capogruppo di un team di aziende ad alto contenuto tecnologico, alcune specializzate nella coltivazione, ricerca e sperimentazione, altre nella lavorazione, trasformazione e commercializzazione del riso. Tradizione, tecnologia e investimenti si traducono in prodotti pensati per il consumatore che sa scegliere, che è al centro dei pensieri della Riso Scotti e ne ispira la ricerca. Il Gruppo pone grande attenzione, oltre che alla qualità ed all’eccellenza dei propri prodotti, anche all’efficienza energetica e alla salvaguardia ambientale; per questo motivo ha scelto AB, leader del proprio settore a livello internazionale, per progettare e realizzare l’impianto di cogenerazione nello stabilimento di Pavia. L’energia elettrica generata verrà integralmente utilizzata dal sito produttivo, così come l’energia termica, con un risparmio notevole sia a livello economico sia a livello di emissioni di gas serra in atmosfera.

L’impianto di Pavia

L’attività dello stabilimento Riso Scotti di Pavia prevede la trasformazione, la lavorazione e la commercializzazione, in proprio e per rappresentanza, di riso, di derivati e di sottoprodotti. L’impianto AB, che è stato inaugurato a dicembre 2017, della Linea ECOMAX® Natural Gas (ECOMAX® 27 NGS) è alimentato a gas naturale ed è una soluzione modulare in container, di potenza elettrica nominale pari a 2.679 kW e con potenza termica nominale di 2.446 kW, di cui 1571 kW impiegati per la produzione di acqua calda e 875 kW per la produzione di vapore.

Il nuovo impianto produce energia elettrica che, al netto dei consumi delle apparecchiature ausiliarie verrà integralmente consumata dal sito produttivo dell’azienda; mentre l’energia termica prodotta dal sistema di raffreddamento dei gas di scarico e del motore verrà impiegata nel processo produttivo, come ad esempio per il funzionamento degli essiccatoi.

L’operatività del gruppo cogenerativo è pari a circa 8.000h/anno. L’impianto, per le sue caratteristiche, può essere considerato cogenerativo ad alto rendimento ed è stato progettato per rispettare ampiamente i limiti per motori a gas naturali portati nel D.Lgs 152/2006-Norme in materia ambientale. L’impianto è dotato di sistema di analisi in continuo delle emissioni in atmosfera per i parametri CO, NOX, NH3, O2, temperatura e umidità, portata e stato impianto, collegato ad un sistema di monitoraggio in grado di effettuare elaborazione e archivio dei dati misurati.

Leggi il comunicato stampa