19 Maggio 2015

La cogenerazione AB a supporto della politica green di Pizzoli

La cogenerazione di AB si conferma la soluzione ideale per l’industria alimentare: anche la Pizzoli SpA, da sempre attenta alle politiche ambientali e all’efficienza energetica, ha scelto di avvalersi della nostra tecnologia. Rientra infatti nella filosofia green di Pizzoli, storica azienda italiana attiva nella produzione e commercializzazione di patate fresche e surgelate, lo sviluppo di un piano di efficientamento energetico che include un nuovo impianto di cogenerazione AB, una soluzione concreta che permette allo stabilimento di Budrio (BO) di produrre energia elettrica e termica salvaguardando l’ambiente.

Le caratteristiche dell’impianto
L’impianto, un ECOMAX® 20 HE, è alimentato a gas naturale ed è una soluzione modulare in container, di potenza nominale complessiva a pieno carico pari a 2.004 kWe, con potenza termica cogenerata pari a 1.893 kW, riferita a una potenza termica introdotta di 4.604 kW. Il nuovo impianto produce energia elettrica che, al netto dei consumi delle apparecchiature ausiliarie di centrale, viene utilizzata per soddisfare il fabbisogno energetico dello stabilimento mentre l’energia termica cogenerata viene sfruttata per utilizzi tecnologici mediante la produzione di acqua calda (circa 90°C) e vapore (circa 16 barg). Con il nuovo impianto, in funzione da gennaio 2015, è previsto un risparmio di circa 2.000 tonnellate di CO2 emesse all’anno e un’operatività del Gruppo pari a circa 6.800 ore/anno.
La scelta di Pizzoli SpA di affidare ad AB la realizzazione di un impianto di cogenerazione all’interno del proprio principale stabilimento produttivo si è rivelata quindi una scelta vincente, con risultati tangibili a livello economico ed ambientale.

Guarda il video su Cogeneration Channel!

Comunicato stampa