Amadori

LA COGENERAZIONE È STRATEGICA PER IL SETTORE ALIMENTARE

La scelta della cogenerazione per Amadori rappresenta un’ulteriore testimonianza di come le più dinamiche aziende del settore sono alla ricerca di soluzioni concrete, subito praticabili e collaudate, per abbattere i loro costi e migliorare la propria efficienza energetica.

AZIENDA

Con sei stabilimenti tecnologicamente all’avanguardia, il Gruppo Amadori è una delle principali realtà industriali europee del settore avicolo. Gestisce direttamente l’intera filiera integrata, garantendo la provenienza della materia prima ed il controllo del ciclo produttivo.

ESIGENZA

Nei sei stabilimenti del Gruppo Amadori in Italia grande attenzione viene dedicata all’efficienza energetica e alla salvaguardia ambientale.
Rientra in questa filosofia di “green economy” un piano di efficientamento energetico che ha nella cogenerazione la principale tecnologia applicata. Amadori ha scelto di collaborare con AB per concretizzare questa aspettativa.

SOLUZIONE

Nello stabilimento di Cesena funziona un “polo energetico” che comprende una centrale termica integrata a due impianti di cogenerazione a gas naturale (da 3 e 4 MW).
L’integrazione fra centrale termica e i due cogeneratori assicura un rendimento molto elevato e la migliore distribuzione del vettore termico.
L’elevata efficienza del nuovo polo permette un risparmio di circa 3.600 Tep (tonnellate equivalenti di petrolio) corrispondenti a circa 10.000 ton./anno di CO2 non emesse in atmosfera, pari ad un risparmio di energia primaria PES (primary energy saving) superiore al 20%.