ECOMAX®.

ECOMAX® è la soluzione in packaging modulare più apprezzata nel mondo della cogenerazione. È un’idea concepita e sviluppata interamente in AB, l’unico Gruppo industriale al mondo a gestire in proprio tutto il ciclo di realizzazione di un impianto cogenerativo.

Facility tour AB.

Benvenuti nel polo industriale AB, riferimento mondiale della cogenerazione. AB gestisce internamente l’intero ciclo produttivo di un impianto di cogenerazione: progettazione, produzione, installazione, avviamento e manutenzione… per tutta la vita dell’impianto.

Una centrale di cogenerazione d'eccellenza: IL CASO AMADORI.

Riduzione dei consumi energetici nel pieno rispetto dell’ambiente: questo l’obiettivo del Gruppo Amadori che, con un polo energetico comprendente due centrali di cogenerazione, autoproduce una parte dell’energia elettrica e termica impiegata nei processi produttivi.

ZUCCHERIFICIO ERIDANIA: dalle barbabietole al biogas.

Scarti della lavorazione dello zucchero per produrre biogas. Lo stabilimento di Eridania Sadam a S. Quirico Trecasali, a Parma, ospita infatti il primo impianto in Italia, della potenza di 999 kW, che viene alimentato per il 75% dalle polpe suppressate delle barbabietole e per il restante 25% da trinciato di mais.

PASTIFICIO GAROFALO: eccellenza nel settore pastario e avanguardia nell'approvvigionamento energetico.

L’impianto di trigenerazione realizzato presso il pastificio Garofalo di Gragnano (NA)  sviluppa una potenza complessiva di 2.651 kWe. L’ ing. Menna sintetizza i principali vantaggi derivati dall’ uso dell’ energia prodotta dall’ impianto di trigenerazione.

L'integrazione di un impianto di cogenerazione in un'azienda tessile.

Italdenim, azienda tessile del denim made in Italy, nel 2008 ha deciso di abbattere i propri costi energetici installando un impianto di cogenerazione. I risultati positivi ottenuti in termini economici ed ambientali, hanno spinto l’azienda ad illustrare al pubblico di Cogeneration Channel i motivi di questa scelta.

LATTERIA SORESINA: un esempio di efficienza energetica nel settore lattiero-caseario.

Latteria Soresina è una delle aziende più innovative del panorama lattiero-caseario italiano, si distingue infatti per la qualità del proprio prodotto e per le scelte strategiche in campo energetico. In questa intervista l’ Ing. Arpini descrive i fattori principali che hanno portato l’ azienda a decidere di adottare un impianto di cogenerazione che soddisfa il fabbisogno di energia termica ed elettrica tipica di un azienda di questo settore.

LA RICETTA DEL SUCCESSO DI MENZ&GASSER: biogas e cogenerazione a gas naturale.

Menz&Gasser, leader nel mercato della produzione di confetture monoporzione e semilavorati di frutta, ha scelto la cogenerazione da gas naturale e da biogas per la produzione di energia elettrica e termica presso lo stabilimento di Novaledo (TN). L’ azienda produce in questo modo gran parte dell’energia necessaria a soddisfare i bisogni di stabilmento.

OROGEL: come abbattere i costi energetici di produzione con la cogenerazione.

Meno costi e maggiore competitività. E’ questo il leitmotiv di Orogel, azienda italiana di surgelati e prodotti freschi che ha puntato sulla cogenerazione per abbattere i propri costi di produzione, prestando però particolare attenzione all’ambiente.

La trigenerazione integrata all'industria beverage.

Un’industria del beverage può recuperare l’energia prodotta da un impianto di trigenerazione all’ interno del suo processo produttivo? La risposta ci viene data dalla Spumador, che produce più di un miliardo di bottiglie l’anno sfruttando l’ energia prodotta da un impianto di trigenerazione.

WIENERBERGER: soluzioni avanzate per l'edilizia e innovazione per la produzione di energia.

Wienerberger ha da sempre intrapreso una politica di riduzione dei consumi energetici e, perciò, di migliorare l’efficienza dei propri impianti produttivi. Per questo motivo l’azienda ha deciso di investire nell’ installazione di un impianto di cogenerazione. In questa intervista il direttore dello stabilimento di Imola illustra i principali vantaggi.

Cogenerazione industriale: una nuova visione imprenditoriale.

Inalca, azienda specializzata nella lavorazione di carni bovine e suine, ha recepito l’importanza dell’efficientamento energetico e dell’autoproduzione di energia. Per questo motivo nel 2007 è stato installato un impianto di cogenerazione con una potenza elettrica di 1800 kW che consente di sfruttare, all’ interno delle proprie linee di produzione,  il vapore e l’energia termica prodotti dal motore endotermico.

Nessun risultato

Mostra Paginazione